Una nuova tomba per Max

E’ con grande piacere che possiamo annunciare un altro importante tassello del progetto MUJIC:

oggi il Sindaco di Monterosi, sig. Sandro Giglietti, mi comunica dell’avvenuta delibrera che ha come oggetto la “TRASLAZIONE SALMA DEL SIG. MASSIMO URBANI”, per dare una nuova e più consona sepoltura al grande Max.

Qualche settimana prima, il comitato cittadino MUJIC si era fatto promotore della richiesta assieme con i fratelli di Massimo, Maurizio e Gianni, per poter prendere in considerazione questa necessità: un personaggio di tale caratura deve ricevere la giusta visibilità per permettere ad appassionati del genere e curiosi di poter rendere omaggio alla figura di uno dei più grandi jazzisti italiani.

Attualmente la tomba di Max si trova nel piccolo cimitero di Monterosi ma in posizione anonima e di difficile riconoscibilità.

Sentivamo in tanti la necessità di poter fare qualcosa per dare un segno tangibile della nostra ammirazione per questo grande personaggio e, grazie a sig. Sindaco ed a tutta la giunta del Comune di Monterosi, a cui esprimiamo tutta la nostra riconoscenza, il primo passo è stato fatto!

Di seguito qualche immagine dell’attuale sepoltura.

IMG_1499
IMG_1492
IMG_1493
IMG_1497

Questa immagine si può ingrandire

IMG_1498

Questa immagine si può ingrandire

previous arrow
next arrow

5 risposte a “Una nuova tomba per Max”

    1. Ciao Andrea,
      Max aveva la mamma di origini monterosoline. Infatti anche lei, Maria Teresa Tamantini, è seppellita lì.
      Lui le era molto legato. I funerali furono fatti in piazza Guadalupe ma poi è stato “avvicinato” alla mamma.

      1. Grazie mille per l’informazione. Appena sarà possibile travalicare i limiti regionali (sono toscano), verrò a trovarlo.
        E perché no, magari trovo anche la vostra sede aperta e mi faccio la tessera “live”, anziché online. Ringrazio tutti voi per mantenere vivo il ricordo di quello che per me rimane il più grande jazzman italiano. Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *